Cerca nel sito

Tavola-disegno-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola disegno 5 copia 9@8x
Tavola disegno 5 copia 9@8x
Tavola-disegno-2@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia@8x-100-scaled
Tavola-disegno-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-5@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-7@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-7@8x-100-scaled
previous arrow
next arrow

Latest Releases

Autore

Paolo Cadeddu

L’ITALIA NASCOSTA

Sottotitolo: Oggetti, grafica e caratteri, usi e costumi

In questo libro vengono approfonditi alcuni oggetti, pubblicazioni, la storia di un carattere tipografico, tutti prodotti tipicamente italiani che, a differenza di altri, sono rimasti un po’ nascosti. Al tempo in cui andavano di moda erano ben conosciuti oggi invece si rischia di perderne la testimonianza per il fatto che, essendo obsoleti, non vengono sempre conservati o utilizzati. Strettamente connessi a questi prodotti vi sono usi e costumi tipici del nostro paese per cui se vanno persi i primi cadranno nell’oblio anche i secondi. Ecco allora la possibilità di ripercorrere l’utilizzo del normografo o di altri strumenti simili come il “Panormografo” o il “Magografo”. Scopriremo come i nostri progenitori, del tutto privi degli attuali strumenti tecnologici, riuscivano ad orientarsi nelle città dotandosi di minuscoli libriccini. Passeremo infine in rassegna la tradizionale cerimonia dei coscritti destinata ormai a scomparire con la fine della leva obbligatoria.

Autore

Edward Bark

ATTENTI AL CANE?

Sottotitolo: Tutto quello che ancora non sapevate

Per la prima volta i “nostri” sono al centro di un testo inedito che li descrive come dei veri, particolari e grandi campioni. Loro partecipano a salvare i sepolti nelle valanghe, guidano i non vedenti, scoprono le droghe nascoste, ci difendono, “guardano” le pecore, giocano con noi. A volte però protestano sia perché vivono in spazi ristretti tra tappeti, sedie e cassapanche, sia per i pochi minuti che vengono a loro dedicati per la passeggiatina quotidiana fatta quasi sempre su marciapiedi di asfalto e sia perché ogni tanto, si devono fermare, per “comunicare” con i loro simili. E così, perché non capìti può nascere quello stress che si esterna poi con particolari reazioni negative. Vengono sottolineati tutti quei problemi che sorgono dal momento dell’acquisto, le spese da affrontare, l’organizzazione per i loro fabbisogni ma anche tanti argomenti come viaggi, vacanze, leggi, decreti, diritti, alimentazione, cure, parassiti, anagrafe. Vengono anche elencati e messi in evidenza sui vari capitoli, alcuni detti famosi, tanti proverbi che li ricordano, eventuali nomi da adottare, l’educazione, l’addestramento, tante curiosità e tutto quello che consegue nella convivenza con questi “non umani” tanto amati, ma talvolta anche biasimati quando si vengono a creare delle disarmonie nella simbiosi quotidiana. Vengono inoltre evidenziati dei particolari e tipici “canismi” (vedi capitolo dedicato)che fanno parte integrante del loro carattere e del loro temperamento.

Autore

Giovanna Ferrante

SPLENDENTE CAPOLAVORO GALLERIA VITTORIO EMANUELE II

Sottotitolo: 

Milano ha tanti volti. Ma la Galleria Vittorio Emanuele II, grandiosa via coperta ideata e costruita dall’architetto Giuseppe Mengoni, è un emblema, simbolo e cuore della città. Da subito diventa un monumento che identifica il profilo architettonico di Milano. Appartiene a ogni milanese, è l’elegante spazio prescelto per il passeggio, le conversazioni, la condivisione delle notizie, è luogo d’incontro fra i protagonisti della vita intellettuale, è meta imprescindibile per i turisti, passaggio obbligato per andare da piazza Duomo in piazza della Scala e da lì raggiungere altre mete cittadine. Dall’inaugurazione del 15 settembre 1867 sino al definitivo completamento alla fine di dicembre 1877 con la realizzazione dell’Arco verso Piazza Duomo, innumerevoli sono i personaggi e tantissime sono le vicende legate alla storia della Galleria, in primis quella del suo creatore Giuseppe Mengoni che, a un giorno dall’inaugurazione definitiva, affronterà la sua sera maledetta. Cosa succede il 30 dicembre 1877? Sarà il racconto di Giovanna Ferrante a guidarci dentro la storia del “Salotto” del capoluogo lombardo

Prossime Uscite

LE IMMAGINI DEI PRODOTTI SONO PURAMENTE ESEMPLIFICATIVE E NON REALI

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER













    *Tutti i campi sono obbligatori



    CHIUDI
    CHIUDI