Cerca nel sito

CARLO PORTA E IL SUO DESTINO

COD: 979-12-80185-26-6 Categorie: , Tag:

CARLO PORTA E IL SUO DESTINO

COD: 979-12-80185-26-6 Categorie: , Tag:

In sintesi: 

Autore: Giovanna Ferrante

Sottotitolo: Abbiate la pazienza di ascoltarmi

Formato: 14,8 x 21 cm.

Casa editrice: Editoriale Delfino

Marchio: L’Onda

ISBN: 979-12-80185-26-6

Edizione: I edizione 2021

Numero di pagine: 144

Sfoglia anteprima

Descrizione

Il luogo è Milano, solo con qualche pennellata veneziana. La voce principale è quella del protagonista, che condivide con i lettori le conversazioni con la moglie, i colloqui con gli amici, e i suoi segreti monologhi interiori di quel suo spirito chiuso nel pudore. A coloro che vorranno scoprire la poetica di Carlo Porta, el scior Carlin offre parole che diventano immagini scandite dalla nobilitata lengua milanesa: i personaggi amati, per contro l’antipatia nei confronti di un certo tipo di blasonati e di alcuni rappresentanti del clero, e ancora le sue visioni. Accanto al poeta, l’uomo. Che si vede costretto ad abbandonare le sue carte e le sue rime per andare al lavoro, faccenda sgradevole ma alla quale provvede con la volontà sostenuta dal senso del dovere. Che si dedica con affetto e tenerezza alla famiglia, la moglie e i figli; che sa essere piacevole amico che offre cordiale ospitalità nella “Cameretta”, una stanza della sua abitazione che diventerà luogo perfetto per discorrere di poesia e confrontarsi con intellettuali dallo spirito affine. Senza dimenticare di essere un’ottima forchetta, sempre che le pietanze siano – s’intende – meneghine. Carlo Porta, le vicende della sua vita, gli incontri, l’amore, le malinconie, gli entusiasmi; e quel suo sguardo, che lo rende attento testimone della società del suo tempo. La sua poesia, espressione della cultura e dell’identità ambrosiana che il suo genio restituisce ad alta voce.

Autore

Giovanna Ferrante è scrittrice e giornalista. Milanesissima e innamorata di Milano, che da molti anni racconta in conferenze e attraverso i suoi libri. Nel 2007 le è stato conferito il prestigioso riconoscimento “Ambrogino d’Oro”. E’ stata premiata dall’ esclusiva Società del Giardino-Famiglia Meneghina, con il premio «La mia vita per Milano» e ha fatto parte della giuria dell’importante riconoscimento «Premio Carlo Porta» che negli anni venne consegnato a quelle personalità che onorarono la città di Milano. Con la casa editrice Ancora ha pubblicato: La dama di ferro. Il romanzo di Teodolinda, regina dei Longobardi (2007), da cui è stato tratto uno spettacolo teatrale; Piazza del Verzaro. La Milano di Carlo Porta (2008); El risott del Carlo Porta. Viaggio gastronomico nella Milano del Poeta (2009); Giuseppe, Il falegname di Nazareth (2011); Quei giorni di libertà. Le Cinque Giornate di Milano (2011); Un Fuoco di braci (2012); Com’era dolce il Natale a Milano (2012); I Magi in Piazza Duomo (2013); Storia di Ambrogio (2020). Per la casa editrice Historica ha pubblicato: Galleria Vittorio Emanuele II. Un sogno di vetro e d’acciaio (2018).

Sommario

Prefazione
Carlo Porta
Capitolo I
Capitolo II
Capitolo III
Capitolo IV
Capitolo V
Capitolo VI
Capitolo VII
Capitolo VIII
Capitolo IX
Capitolo X
Note dell’Autrice

PREZZO

19,00

Recensioni

Recensisci per primo “CARLO PORTA E IL SUO DESTINO”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER













    *Tutti i campi sono obbligatori